Blog
19
02
2018

Quale scarpa scegliere?

Una delle domande più frequenti che si fa quando si inizia a correre è: “quale scarpa da running scegliere” ?

Trovare il modello adatto può essere una sfida, considerati i migliaia di modelli presenti sul mercato, però se leggerai, ti guiderò “passo passo”; sei pronto?

Iniziamo!

Ecco alcune cose importanti da sapere prima di scegliere le scarpe da corsa:

1. Tipo di piede ( Arco plantare e misura)

Anzitutto bisogna conoscere il proprio piede, se avete dei dubbi, provate il “wet test”: si mettono i piedi in una bacinella riempita d’acqua e poi si appoggiano su un foglio di carta, quando si tolgono si guarda l’impronta lasciata che svelerà il tipo di arco:

  • Basso: se si vede quasi tutta l’impronta allora si ha un arco plantare basso e questo significa molto probabilmente che il piede tende verso l’interno quando si cammina o si corre. In questo caso la scelta migliore sarebbe una scarpa stabile e con controllo del movimento.
  • Normale: se si vede solo circa metà dell’impronta si tratta di un arco plantare normale che si adatta a qualsiasi tipo di scarpa ed è tra i più comuni.
  • Alto: se si vede solo una linea sottile esterna al piede e al tallone, è probabile che il piede tenda verso l’esterno mentre si cammina o si corre. Meglio scegliere una scarpa con una buona ammortizzazione e flessibilità per poter assorbire gli shock più efficacemente. Anche inserire delle solette può aiutare a supportare talloni e arco e possono essere acquistate separatamente.
  • Misura: Cercate di scegliere una scarpa con un numero o un numero e mezzo in più rispetto al vostro nuemro, anche perché i piedi tendono a gonfiarsi a fine giornata. È bene provare la scarpa da corsa già in negozio per avere un’idea di come sta al piede; per essere più sicuri, meglio informarsi sulla possibilità di rendere la scarpa nel caso non si sia soddisfatti dell’acquisto.

2. Come corri? Pronazione

La pronazione si ha quando il piede tende all’interno al momento dell’appoggio a terra. Ci sono tre tipi di pronazione:

  • Iperpronazione, si verifica quando il piede ruota eccessivamente verso l’interno.
    Chi soffre di iperpronazione di solito ha un arco basso. (le scarpe si consumano maggiormente nel lato interno)
    Le scarpe adatte sono stabili e con controllo del movimento.
  • Supinazione, si verifica quando il piede ruota all’esterno. (le scarpe si consumano maggiormente nel lato esterno)
    L’arco di solito è alto e la scarpa adatta è quella con ammortizzazione extra per aiutare ad assorbire lo shock da impatto al suolo.
  • Pronazione normale, è quella più comune e si ha quando il piede tende all’interno ma non eccessivamente. La scarpa adatta è stabile, che di solito è più flessibile rispetto a una scarpa con controllo di movimento, pur garantendo il supporto.

3. Superficie di corsa

Una volta stabilito il tipo di piede e di arco, è bene tenere in considerazione il tipo di superficie sulla quale si corre di solito.

  • Per tapis roulant o strada: sono le scarpe più comuni e sono designate per correre su superfici dure e lisce come marciapiedi, strade o superfici pavimentate. La categoria è chiamata A3 e forniscono il massimo ammortizzo.
  • Per sterrati: queste scarpe offrono una maggiore stabilità su terreni non uniformi. Hanno solette più rigide e una copertura delle dita più dura per proteggere il piede da rocce, radici o altri ostacoli. la categoria è l’ A5
  • Minimaliste: sono leggere e super flessibili e con il minimo supporto. La categoria è chiamata A0 e sono indicate per runner esperti.

 

4. Quando cambiare le scarpe da corsa

Indossare le scarpe adatte non è importante solo per chi corre 100 km alla settimana ma anche per tutti i runner occasionali. Bisogna tenere a mente queste importanti considerazioni:

  • In piedi, deve esserci almeno un dito di spazio tra l’alluce e la fine della scarpa.
  • La raccomandazione generale è di cambiare la scarpa ogni 500-800 km, ma il numero di chilometri varia da persona e dal modello (utilizzo e usura).
  • Segnate la data d’acquisto e tenete un diario per sapere quanti km si sono percorsi con le scarpe da corsa.
  • Non abbiate fretta di scegliere la vostra scarpa giusta, fatelo con cura, poiché la calzatura corretta aiuterà a prevenire infortuni e migliorerà le performance di corsa.

Spero questo breve articolo e questi consigli possano esservi di aiuto nella scelta della vostra prossima scarpa.

author: Marco Vallaro

Comment
0

Leave a reply